Dolore cronico e mindfulness

Foto: Marzia Allietta

Le ricerche recenti dimostrano sempre di più quanto sia fondamentale l’approccio integrato rispetto al dolore cronico. Non è più soltanto qualcosa di prettamente medico e si sta iniziando sempre di più a guardare al paziente a 360 gradi.

Anche la psicologia ha fatto passi in avanti rispetto al dolore cronico e tanti altri ne sta compiendo.

Una delle possibilità è la mindfulness, ormai se ne sente parlare alla nausea, eppure questa pratica meditativa che ha ricevuto validazioni scientifiche per il trattamento del dolore cronico è molto utile se applicata in modo adeguato.

Negli ultimi anni diversi studi hanno scoperto che i pazienti che hanno utilizzato il protocollo MSBR (protocollo mindfulness based stress reduction)  hanno ridotto l’uso di farmaci, aumentato i livelli di attività e avvertito un aumento dell’autostima.

Uno studio del 2016 pubblicato sul Journal of the American Medical Association ha rivelato che l’MBSR ha ridotto efficacemente il dolore cronico nelle persone con lombalgia cronica e lo ha fatto altrettanto efficace quanto la CBT (terapia cognitivo comportamentale) strutturata di 8 settimane.

Si pensa che l’MBSR funzioni aiutando a diminuire l’attenzione al dolore e all’angoscia correlata al dolore, attenuando così il dolore che processa il sistema nervoso. Aiuta la persona inoltre a coltivare una maggiore consapevolezza del rapporto tra mente e corpo.

Questa consapevolezza può evidenziare, in modo non giudicante, come i nostri pensieri disfunzionali e le nostre emozioni abbiano un impatto negativo sulle nostre azioni e sulla nostra salute. Questo protocollo può essere associato alla terapia cognitivo comportamentale oppure essere come percorso a sè.

Se vuoi saperne di più segui la sezione dedicata sul sito.

 

Fonte:

-ACPA – Stanford Resource Guide To Chronic Pain Management – Mindfulness Meditation for Chronic Pain: Systematic Review and Meta-analysis – Lara Hilton

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *