La noia: un’alleata per la creatività

“Se si potesse sfruttare la noia disporremmo della più potente fonte di energia.”

Ramón Gómez de la Serna 

Negli ultimi tempi mi è capitato di osservare diverse famiglie con i loro bambini, di scambiare alcune opinioni con genitori che si lamentano di non avere tempo sufficiente per condividere qualcosa con i loro bambini. Questa mancanza di tempo li spinge a cercare di “riempire” anche le agende dei loro figli di impegni che si susseguono senza sosta.

Il rischio è però quello di non far sperimentare sani momenti di noia a questi bambini/adolescenti. Se facciamo attenzione vedremo che oggi c’è un tempo per tutto tranne che per la noia. 

Si, perché la parola noia di per sé richiama a qualcosa di negativo da evitare, quindi perché mai i nostri bambini dovrebbero sperimentarla?

La risposta è semplice, la noia stimola il pensiero creativo e l’auto-riflessione. 

Riempiendo lo spazio “vuoto” dei nostri bambini, rischiamo di crescere delle persone che non sono capaci di fare i conti con la noia o non sanno stare bene con sé stessi, non sanno giocare da soli e non sono in grado di usare la creatività o la fantasia. Permettete al vostro bambino di provare a sperimentare se stesso in un momento di inattività, sarete sorpresi di vedere quali idee sarà in grado di tirare fuori. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *