Mindfulness: come riflettere su te stesso in modo consapevole

La mindfulness non si esaurisce nella classica pratica meditativa come siamo abituati a conoscerla, è qualcosa che va ben oltre e che abbraccia anche la riflessione su noi stessi.

La riflessione consapevole su te stesso, è un’abilità che richiede non poca pratica e anche una bella dosa di presenza, pazienza, non giudizio, curiosità e compassione.

Ci consente di approcciarci alla consapevolezza in modo non giudicante rimanendo nel qui ed ora.

Quando riflettiamo consapevolmente ci prendiamo cura di noi stessi e ci diamo la possibilità di uscire dai consueti meccanismi di azione e pensiero per abbracciare qualcosa di nuovo.

Ti sembra difficile? vediamo insieme quali sono i vantaggi e perchè è così utile.

Quali vantaggi porta?

Indubbiamente favorisce un ampliamento del nostro pensiero e un miglioramento delle nostre relazioni con gli altri. Contribuisce ad accrescere la conoscenza che abbiamo di noi stessi e al rispetto dei nostri bisogni emotivi.

Ci aiuta a prenderci del tempo per sondare i nostri pensieri, sentimenti, credenze e giudizi.

Prova a dedicare qualche istante della tua giornata a incrementare la riflessione tu te stesso, per farlo puoi usare la scritta se ti piace oppure semplicemente farlo mentalmente.

Per iniziare puoi porti alcune domande, osserva cosa emerge spontaneamente lasciando che tutte le consapevolezze emergano.

Ad esempio:

  • quali sono i miei valori?
  • cosa mi fa sentire vivo?
  • cosa è più difficile per me accettare di me stesso?
  • cosa conta di più per me in questo momento?

Come sempre se ti va di condividere con me qualche riflessione in merito non esitare.