Autostima: 4 modi per incrementarla

Leopardi diceva “L’impressione di piacere può rimanere tale fino a quando non si è certi di piacere soprattutto a sé stessi.”

Ecco piacere a se stessi, forse è una delle cose più complesse da raggiungere per qualcuno.

In una cultura dove l’autostima occupa ancora un posto di grande rilievo, avere una bassa stima di sè equivale ad essere infelici, insicuri e a volte inadeguati.

Questo ovviamente non corrisponde a verità, ma a credenze e retaggi ormai obsoleti.

Solo chi ha una bassa autostima sa quanta fatica si faccia ogni giorni in situazioni sociali, al lavoro, con se stessi, quando ci si misura con delle novità o situazioni nuove.

Hai sempre desiderato avere una super autostima?

Bene! chi non la vorrebbe, il fatto è che non basta dirsi di credere di più in se stessi o leggere qualche libro.

Lavorare sull’autostima è un percorso costante.

Iniziamo a vedere 4 aspetti che puoi iniziare a prendere in considerazione per lavorarci su:

1. Riconosci e dai valore ai tuoi sentimenti: spesso che possiede una bassa stima di sè tende e mettere in dubbio non solo se stesso ma anche i propri sentimenti. Quello che possiamo fare è iniziare ad accettare i nostri sentimenti man mano che si presentano, sentirli nel corpo e vedere come questi si manifestano nei nostri pensieri. Questo non significa che dobbiamo agire di conseguenza.

2. Congratulati con stessa: è facile per chi ha bassa autostima incorrere nella tendenza a giudicarsi e punirsi per quasi ogni cosa. Inizia a osservare e apprezzare anche piccole azioni o intuizioni che hai nell’arco della giornata e riconoscile come tue, non dipendono dal tempo, dalla vicina o dalla fortuna, dipendono da te. Quando le avrai notate congratulati con te stessa!

3. Definisci obiettivi realistici: gli obiettivi ci aiutano seguire una direzione e ci spingono all’azione. Quando però non sono realistici finiscono per boicottarci o per fallire. Sebbene fallire sia una parte importante del provare qualcosa di nuovo, fallire costantemente nel raggiungere i nostri obiettivi è dannoso per la nostra autostima.

4. L’auto stima è la stima che tu hai di stessa!  l’autostima non dipende dagli altri, da come ci vedono o da come tu pensi che ti vedano, dipende da te. Qualcuno ci fa un complimento e ci sentiamo bene con noi stessi. Ma se dicono qualcosa di scortese, ci sentiamo malissimo. Questo non dovrebbe incidere sul tuo valore personale ! attenzione dividere bene le cose.

Accettare i nostri sentimenti significa valorizzare noi stessi!

Qui trovi un video sull’autostima e di come questa impatti sulle relazioni con gli altri.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *