Cistite interstiziale e impatto psicologico

La sindrome del dolore vescicale, detta anche cistite interstiziale è una condizione cronica caratterizzata da sintomi di dolore percepiti come emanati dalla vescica, associati a urgenza / frequenza urinaria in assenza di altre eziologie identificate per i sintomi.

La sindrome del dolore vescicale colpisce più donne che uomini. Non esiste una cura, ma esiste un trattamento per alleviare i sintomi, compreso il dolore. A volte i sintomi migliorano senza trattamento.

Cistite interstiziale e conseguenze

I sintomi del dolore vescicale hanno diverse intensità e possono influire influire sulla salute di una donna nel seguente modo:

• mancanza di sonno di alta qualità: le donne con sintomi gravi potrebbero alzarsi durante la notte per urinare. Il sonno interrotto può portare a estrema stanchezza e talvolta depressione

• depressione. vivere con una condizione di dolore cronico aumenta il rischio di depressione

• dolore durante il sesso: molte donne con sindrome del dolore alla vescica riferiscono dolore durante il sesso. Ciò può far sorgere la preoccupazione che le relazioni saranno messe a repentaglio se si evita l’intimità sessuale.

Gli studi dimostrano che le donne con sindrome del dolore alla vescica possono anche avere problemi con l’eccitazione sessuale, la secchezza vaginale e il raggiungimento dell’orgasmo.

Conseguenze psicologiche e difficoltà di diagnosi: come impattano?

Spesso ciò che aggrava la situazione è che la diagnosi viene ulteriormente ritardata dall’idea errata che i sintomi abbiano un’origine psicologica.

McCormick e Vinson nelle loro ricerche hanno scoperto che le pazienti con cistite interstiziale erano portate a credere che i loro sintomi fossero il risultato di disturbi psicologici.

Questa attribuzione diminuisce la legittimità del dolore sperimentato e aggiunge il peso di un’etichetta psicologica, che colpisce il senso di integrità dell’individuo.

I rapporti pubblicati in seguito ad altre ricerche, evidenziano le conseguenze negative che la mancanza di una diagnosi accurata può avere su un individuo.

Draucker ha suggerito che la mancanza di una diagnosi accurata limita la gamma di strategie di coping disponibili per i pazienti.

Inoltre incide sulla bassa autostima, la colpa e la sensazione di essere fuori controllo.

Lo studioso sostiene che senza una diagnosi accurata, i pazienti non sono in grado di fare previsioni sull’impatto della malattia, rendendo difficile il controllo della situazione.

Senza diagnosi, la ricerca di informazioni è bloccata, il che impedisce l’adattamento cognitivo e l’opportunità di acquisire un senso di padronanza e controllo sulla situazione.

La perdita di un senso di integrità fisica, unita a un dolore a volte paralizzante, può portare le persone a sentirsi persa, specie nella misura in cui non risulta più capace di fare ciò che faceva prima della malattia.

Come aiutare quindi chi soffre di cistite interstiziale?

La valutazione e il supporto psicologico sono vitali per promuovere un approccio a 360° alla gestione della patologia cronica.

Dal punto di vista di un paziente può essere particolarmente rassicurante sapere che esiste una vasta gamma di trattamenti disponibili sia medici che psicologici.

Tali strategie includono tecniche comportamentali cognitive, come:

  • ristrutturazione cognitiva e tecniche di problem solving e apprendimento di strategie di coping funzionali;
  • accettazione e auto compassione;
  • tecniche di distrazione ;
  • strategie per alleviare il dolore come esercizi di rilassamento e mindfulness.

Tutte queste modalità hanno come obiettivo di rendere consentire al paziente di diventare un partecipante più attivo nella cura, oltre a facilitare i sentimenti di speranza per il futuro, una componente psicologica fondamentale nell’affrontare e sopravvivere a qualsiasi malattia grave.

Fonti: – Facilitating a conceptual shift: psychological consequences of interstitial cystitis – Coping with a difficult‐to‐diagnose illness: The example of interstitial cystitis – Claire Burke Draucker PhD -https://www.womenshealth.gov/files/documents/fact-sheet-bladder-pain.pdf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *