Come affrontare una giornata no

A chi non è capitato di avere una giornata storta?

E’ abbastanza usuale che capiti che nella nostra quotidianità capitino delle giornate no, in alcuni periodi più di altri.

Quando ci troviamo in situazioni di partenza già un pò difficili come quella che stiamo vivendo ora siamo portati a vedere ancora più negativamente ciò che ci circonda.

Per la maggior parte delle persone, una giornata pessima in mezzo a tante positive o “normali” è del tutto affrontabile, ma quando queste capitano più spesso allora lì è più difficile gestirle.

Solitamente siamo portati a:

  • pensare che tutte le sfighe capitino a noi
  • aspettarci che succeda ancora qualcosa di brutto o negativo oltre a quello che ci è già successo
  • vedere la vita con un filtro più grigio del solito
  • leggere le situazioni in modo negativo
  • essere prevenuti rispetto a ciò che accadrà
  • rimandare o evitare di fare delle cose per timore che il mood negativo si riproponga
  • …. potete aggiungere altro se volete…

Questi atteggiamenti mentali riguardano tutti noi, chi più chi meno, immagino che almeno una volta nella vita sarà capitato anche a te!

Sei sicuro/a che queste modalità siano utili per affrontare una giornata pessima?

Il nostro modo di pensare e di interpretare ciò che ci accade influisce sul nostro comportamento determinando anche le nostre emozioni. Tutto questo accade continuamente nella nostra mente, spesso in modo inconsapevole.

Se da un lato questo meccanismo è uno strumento potente se usato in malo modo o inconsapevolmente ci porta a stagnare in situazioni poco piacevoli se non addirittura dannose. Si creano così circoli viziosi infiniti dai quali è difficile uscire.

Cosa possiamo fare quindi per cercare si superare una pessima giornata?

1- diventare consapevoli del modo in cui leggiamo e interpretiamo i fatti che accadono attorno a noi e che influenzano i nostro dialogo interno e si ripercuotono sulle emozioni che proviamo e suoi comportamenti che mettiamo in atto. Solo così possiamo spezzare la catena

2- accettare il fatto che questo è un periodo negativo e che è passeggero (perchè lo è davvero)

3- dirci che possiamo essere artefici di un cambiamento, almeno per quegli aspetti che possiamo controllare e determinare. Se c’è ne sono trovali e fai un piano di azione

4- stare con le emozioni poco piacevoli. quando sperimentiamo una sensazione o un’emozione negativa siamo portati a volercene liberare velocemente. Non siamo abituati a tollerare di stare un pò in compagnia di quella emozione. Solo così saremo in grado di imparare a regolarla e accettarla quando si ripresenterà (accettare non significa subire)

5- ritagliarmi del tempo per svolgere almeno un’attività che mi ricarichi e sia per te fonte di piacere e di distrazione.

Se provi a mettere in atto questi passaggi condividi con me come è andata.

Ovviamente non siamo tutti uguali e questi sono spunti generali, non mi è possibile scendere nel dettaglio.

Se senti di fare fatica ad affrontare delle giornate difficili e non sai come fare puoi contattarmi qui sotto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *