La paura del dentista nei bambini: cosa possiamo fare per aiutarli?

L’ansia e la paura sono emozioni molto diffuse, ma talvolta possono impedire il corretto svolgimento dei trattamenti odontoiatrici, inficiando sulla salute orale del bambino o dell’adulto. Per questo, all’interno dello studio Odontoiatrico del Dott. Cumani, collaboro con l’Igienista e con il dentista, per esplorare differenti vie che possano rendere il trattamento odontoiatrico meno traumatico per il paziente che soffre di ansia o paura e garantire adeguate cure.

Quando un bambino si trova ad affrontare una visita odontoiatrica, entrano in gioco diversi fattori nel determinare la sua condotta.

  1. è possibile che il bambino si approcci a queste cure per la prima volta nella sua vita e non sia adeguatamente preparato o informato rispetto a quello che andrà a fare: per questa ragione è sempre importante con i bambini (specie piccoli) informarli sul luogo in cui si andrà e si accenni a cosa si farà. Occorre rassicurarlo e raccontare con tranquillità cosa fa il dentista per creare una prevedibilità.
  2. A volte il genitore o la persona che accompagna il bambino alla visita, è agitato o spaventato perché magari ha avuto una brutta esperienza nel suo passato relativamente a questo tipo di cure. E’ normale essere preoccupati sia per il bambino, sia in merito alla propria esperienza negativa, ma occorre ricordare che i bambini sono bravissimi a riconoscere il comportamento non verbale. Quindi anche se a parole l’adulto cerca di rassicurarlo, ma a livello corporeo o di intonazione della voce è preoccupato il bambino coglierà questo sentimento e si preoccuperà a sua volta.
  3. Se il bambino è già stato dal dentista e non ha avuto un’esperienza positiva o ha provato dolore e si è spaventato, occorre riconoscere in primo luogo questa emozione ed è importante imparare a gestire la paura attraverso degli strumenti di tipo psicologico.

Teniamo sempre in considerazione che ogni bambino ha la sua storia di apprendimenti e le sue modalità di espressione delle emozioni. Non possiamo aspettarci che al primo appuntamento dal dentista il bambino sia rilassato e abbia subito fiducia dell’adulto che si trova davanti, anche se è comprensivo ed empatico. A volte sarà necessario impostare delle sedute di gioco e di conoscenza dello spazio e della strumentazione per aiutare il bambino a prevedere quello che accadrà. 

Di fondamentale importanza sarà per lo Psicologo lavorare con il bambino esponendolo gradualmente alle situazioni che lo spaventano o che lo preoccupano rispettando i suoi tempi e fornendogli strumenti per affrontare l’emozione negativa. L’obiettivo è quello di aiutare il bambino a sentirsi capace di affrontare una seduta dal dentista per quanto possibile in serenità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *