Mindfulness eating MB-EAT

Molto spesso ci troviamo a mangiare per placare un’emozione o per non pensare a qualcosa che ci preoccupa, altre volte per noia o per rabbia e altre per riempire vuoti.

Questa abitudine si associa ad una disregolazione della percezione dei segnali di fame e sazietà e ad una iper-reattività verso il cibo. E’ chiaro che questa tendenza ci porta ad ingerire più cibo di quello che serve davvero al nostro corpo provocando in noi sentimenti e pensieri negativi e di colpa.

Mindful Eating o mangiare consapevole cosa significa?

  • consentire a te stesso di diventare consapevole delle opportunità positive e di nutrimento che sono disponibili attraverso la selezione e la preparazione del cibo rispettando la tua saggezza interiore
  • usare tutti i tuoi sensi nella scelta di mangiare cibo che sia soddisfacente per te e nutriente per il tuo corpo
  • riconoscere le risposte al cibo (mi piace, non mi piace o neutro) senza giudizio
  • diventare consapevole della fame fisica e dei segnali di sazietà per guidare le tue decisioni di iniziare e finire di mangiare
  • disattivare il pilota automatico che spesso si attiva durante il momento del pasto
  • praticare l’auto-compassione.

Chi mangia consapevolmente è capace di:

  1. riconoscere che non esiste un modo giusto o sbagliato di mangiare, ma diversi gradi di consapevolezza che circondano l’esperienza del cibo
  2. accettare che la sua esperienza alimentare è unica
  3. rivolgere l’attenzione al mangiare momento per momento
  4. acquisire la consapevolezza di come può fare scelte che supportano la salute e il benessere
  5. diventare consapevole dell’interconnessione della terra, degli esseri viventi e delle pratiche culturali e dell’impatto delle loro scelte alimentari su quei sistemi.

Il protocollo Mindfulness Based- Eating Awereness Training (Training per la Consapevolezza Alimentare Basato sulla Mindfulness)  è costituito da 9 incontri  che si svolgono online, ognuno dei quali introduce in maniera graduale le pratiche meditative. In  ciascun incontro ci saranno esercizi di alimentazione consapevole, spunti di  riflessione, momenti di condivisione tra i  partecipanti. Il protocollo non si rivolge a persone con disturbo alimentare.

Alla fine di ogni incontro sono previsti degli homework, che sono a tutti gli effetti parte integrante del protocollo stesso per cui sono fondamentali.

Tematiche relative agli incontri:

1- conoscere la mindfulness

2- approcciarsi al mindfulness eating

3- trigger delle abbuffate

4- fame fisiologica e fame emotiva

5- cogliere segnali si sazietà e pilota automatico

6- segnali di pienezza

7- il perdono

8- saggezza interiore e accettazione del corpo

9- chiusura e prevenzione delle ricadute.

Costi e modalità di iscrizione:

Il corso prevede 9 incontri più un breve colloquio conoscitivo iniziale (che fisseremo insieme prima dell’inizio del percorso) per valutare se il protocollo può esserti utile. Il costo dell’intero percorso è di 230 euro (detraibile dalle spese sanitarie) in cui è compreso il colloquio conoscitivo e un ebook che ti guiderà negli homework.

E’ previsto il versamento di una caparra che corrisponde a 75 euro e il restante della quota andrà versato prima dell’inizio del percorso.

L‘inizio del percorso è previsto per il 05/02 le iscrizioni sono aperte. Per iscriverti basta inviare una mail e verrai ricontattat*.

Fonte: The Center for mindful eating

Protocollo MB-EAT, Kristeller & Hallett, 1999; Kristeller & Wolver, 2011