Perché è importante promuovere il benessere sul luogo di lavoro?

Di recente il Burn Out è stata riconosciuto dall'Organizzazione mondiale della sanità come una sindrome a tutti gli effetti.
Un bel passo avanti che consente agli Psicologi di potersi occupare ancora di più di salute in ambito organizzativo. Rimanendo in ambito organizzativo, il Centro per l'eccellenza organizzativa dell'APA ha condotto due sondaggi nazionali per identificare i problemi e le tendenze emergenti nella forza lavoro degli Stati Uniti. I risultati del primo sondaggio si sono concentrati sullo stress, sulla flessibilità e sulle disparità affrontate dalle donne sul posto di lavoro. I lavoratori che hanno affermato di sentirsi apprezzati dal proprio responsabile hanno più probabilità di essere coinvolti nel proprio lavoro, di sentirsi soddisfatti e di essere motivati ​​a fare del loro meglio.


Secondo i risultati del sondaggio, circa la metà dei lavoratori statunitensi ha dichiarato di sentirsi apprezzata dal proprio datore di lavoro, più di un terzo non ha ricevuto alcuna forma di riconoscimento nell'ultimo anno e solo il 47% ha affermato che il riconoscimento è fornito in modo equo. I risultati dimostrano che si possono ottenere alti livelli di soddisfazione, motivazione, impegno e appartenenza all'azienda se: 
- i dipendenti si sentono riconosciuti in modo adeguato,
- i responsabili diretti forniscono un riconoscimento efficace.


A tal proposito, promuovere il benessere e aumentare la consapevolezza del valore della psicologia sul posto di lavoro contribuisce a sensibilizzare l'opinione pubblica sul ruolo della psicologia nella promozione del benessere dei dipendenti e delle prestazioni organizzative.

Vi lascio in visione un filmato che spiega in modo semplice e dettagliato in cosa consiste il mobbing sui luoghi di lavoro:
https://www.youtube.com/watch?time_continue=2&v=-bhrqQ5zNmc


Fonte: APA.org